venerdì 18 gennaio 2013

Non buttare il pannolino!!!

003Per dire come i nostri figli imparano da quello che vedono, molto più che da quello che diciamo loro: l’antefatto è che sono stata ammalata un paio di giorni. Niente di che, ma quando ho avuto 39,3 ero proprio uno straccio. Così, lo dico senza pudore, avendo saltato un paio di lavatrici, ho pensato di recuperare da sotto il fasciatoio quei due pacchi di pannolini U&G (usa e getta, per i due uomini che – forse – leggono il blog e non sono papà!) e di prendermi un attimo di pausa dai lavabili. Qualche ora, per carità, giusto per non vedere gonfiarsi ancora di più la “pancia” della mia wet bag (borsa adibita allo stoccaggio del pannolino usato prima del lavaggio, ottima per evitare cattivi odori in bagno), che stava già soffrendo.

A parte il fatto che mi sono ricordata di quanto veramente gli U&G puzzino di più dei lavabili, quell’odoraccio di chimico che la pipì santa dei neonati proprio non ha di suo, la scena poi è stata la seguente: si tratta di preparare i sacchi del “secco” della differenziata (siamo bravissimi qui a differenziare), e io mi raccomando “prendiamo i pannolini dell’Elfo!”. Al che La Polpetta salta su: "Nooooo, mamma, nooooo, perché vuoi buttare i pannolini dell’Elfo? Nooo, i pannolini non si buttano!!”. E giù a piangere…

Abbiamo dovuto farle vedere che non buttavamo i pannolini di stoffa, che siccome la mamma non stava bene ne aveva usati alcuni che non si possono lavare, e poi vanno buttati via… Ma a una che ha usato di suo (non fin da subito, ma lei non lo sa) i lavabili, li ha visti usare per la sorella, e ora per il fratello, è sembrato un po’ come dire “butta via i pantaloni e la maglietta” alla fine della giornata.

Detto ciò, visto che ho ricevuto alcune richieste a riguardo, è necessario raccontare un po’ come va questa “avventura lavabili” iniziata ben sotto i 3kg. Per me è la prima volta, nelle precedenti avevo aspettato almeno i 4 mesi (che poi a casa nostra vuol dir sempre un peso piuma, ma la differenza si nota eccome!). Il nostro parco pannolini prevede essenzialmente ciripà e prefold, con una netta preferenza, al momento, per questi ultimi, perché i ciripà mi sembrano ancora un po’ grandini per le nostre micro coscette. Non c’è bisogno di ulteriori aggiunte assorbenti, un po’ perché lo cambio spesso, un po’ perché comunque, avendo da poco raggiunto i 4kg, non si producono ancora litri e litri di pipì.

024Il vero problema, con i pesi piuma, sono le mutandine contenitive, soprattutto con le cosce magre magre (ora a me sembra di vedere dei rotolini sofficiosi, invece delle pieghe di pelle morbida appoggiata sulle ossa dei primi giorni, nonostante ciò il resto del mondo lo considera ancora “molto magro”): il rischio fuoriuscita è un attimo.

Avevo delle mutandine Bumkins con il velcro, ma appunto il girocoscia restava largo.

Si sono invece dimostrate un ottimo acquisto le mutandine Ohmama!, sia quelle con i bottoni che col velcro. Personalmente preferisco i bottoni, che in queste mutandine, essendo posti su due file, permettono proprio di regolare bene sia in vita che sulle cosce. Il resize è pure fatto molto bene, e quindi siamo riusciti ad usarle praticamente da subito, e in modo ottimale intorno ai 2,700kg (prima il completo pannolino più mutanda me lo infagottava molto, ma quando si è così piccini anche l’U6G è enorme, anche in misura 1). Lavaggio e asciugatura sono rapidi e non ho riscontrato nessun problema. Sarebbe meglio non passare mai asciugatrice le mutandine in pul, si sa… Io a volte l’ho fatto, ma non ho avuto danni. Forse un bottone non prende più così bene (si dilatano col calore, colpa mia che l’ho ficcato a tutti i costi in asciugatrice!), Serena voleva pure sostituirmelo, ma per fortuna era quello centrale e non ci serve più stringere coì tanto.

Ho anche delle mutandine in lana e per la notte mi piacciono molto, sono solo un po’ più macchinose nella manutenzione, perché vanno lavate a mano circa una volta al mese, va fatto il trattamento impermeabilizzante alla lanolina e poi ci impiegano tre o quattro giorni ad asciugare ora vicina al calorifero, chissà quando saranno spenti… Sono morbide e calde, ma forse dovrei averne di più per riuscire a farne un uso soddisfacente, e non costano poco…

il vero problema è un altro: Serena (la mamma di Ohmama!) ha iniziato a cucire dei fitted favolosi… I fitted sono dei pannolini sagomati, per cui molto più veloci e intuitivi da mettere dei prefold, hanno una 027grande assorbenza e vanno poi ricoperti da una mutandina impermeabile. Possono essere “farciti” da inserti di diverso spessore, a seconda dell’età e del peso del bimbo, e dell’uso che se ne vuol fare (notte, giorno, uscite…). non li avevo mai presi in considerazione perché costano più dei prefold (che per altro a me sono arrivati gratuitamente da una amica) e non volevo spendere oltre.

il fatto è che Serena per la nascita dell’Elfo me ne ha regalato uno (oltre ad avermene forniti alcuni micro-size, visto che ci accomunano non solo il numero dei figli, ma anche le loro scarse dimensioni di partenza. Il bello è che ci si conosce per “affari” e si diventa buone amiche!), ed è scattato l’ammore: sono proprio morbidi, soffici, veloci da mettere, tengono tutto quello che devono tenere. Sono belli!. Insomma, se fossi al primo figlio avrei già fatto scorta. tanto, nel tempo avrei ammortizzato eccome le spese…

Invece per ora ne ho comprato un altro, ma con fatica, perché vanno a ruba e Serena è una mamma che produce tutto in proprio, per cui bisogna essere rapide e fortunate per accaparrarsi i suoi pannolini, che vengono stoccati ogni venerdì sul suo sito.

Ora sono in fase di testing anche degli AI2 (pannolini “tutto in due”, che hanno una parte assorbente “staccabile” per il lavaggio). Non so se vorrò provarli…

Comunque, basta vederli per capire il grido della Polpetta: non buttare il pannolino!!!

26 commenti:

  1. Cavoli sei un'esperta! Io invece ho sempre usato i pocket e con il Vitellino ho iniziato da subito prendendone una quindicina mini size, che ho usato per i primi due mesi, infatti sebbene fosse un bambinone quelli taglia unica gli erano ancora un po' grandini. Tra l'altro forse tu mi puoi aiutare, ormai devo mettere via quelli mini size e non so come fare per non rovinarli, tu come hai fatto? Io per ora li ho in un cassetto, ma dovrò sicuramente inscatolarli per il mio prossimo trasloco, pensavo a una di quelle scatole di plastica trasperenti Ikea, senza mangiatarme nè altro, dici che può andare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io li ho messi semplicemente in un armadio, nel ripiano in alto. Non mi ero ancora posta il problema di metterli via definitivamente, anche perché quando La Streghetta li ha dismessi li ho prestati ad un'altra mamma. Io per mettere via i vestiti uso le scatole ikea, ma quelle in stoffa con il fondo in legno. Mi piacciono di più di quelle in plastica, ma è un gusto personale!! Se poi vanno in soffitta, per esempio, allora forse è meglio la plastica!

      Elimina
    2. Poi alla fine ho risolto così: mia sorella è incinta e quindi glieli passo a lei :)))))

      Elimina
  2. Ciao Cristina! Ho scoperto da poco il tuo blog e lo trovo bellissimo!
    Io non sono ancora mamma, ma tra qualche mese moglie :)
    Leggo comunque e incamero consigli per il futuro, spero prossimo!
    Grazie per le condivisioni e complimenti per la famiglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Martina, auguri per il matrimonio, e tutto quello che ne verrà!!

      Elimina
  3. Anche a casa mia, quando dico a Lorenzo di portare via il pannolino di uno dei suoi fratelli, se per caso è un U&G (li usano al nido), lo mette nella cesta dei lavabili e lo trovo lì quando faccio la lavatrice!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta poco, per creare l'abitudine! Evviva

      Elimina
  4. ciao, sono incappata nel tuo blog per caso e ho scoperto che...
    -anche io sono una mamma "numerosa": ad aprile nascerà il nostro 5° maschietto;
    -anche noi usiamo i pannolini lavabili;
    -anche noi amiamo, adoriamo e sponsorizziamo con chiunque la fascia;
    -anche noi abbiamo un blog!

    Evviva!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora verrò a trovarti sul blog! In bocca allupo per la nascita.

      Elimina
  5. Carissima siamo in sintonia,proprio stamattina sono stata da Goccedaria x informarmi qui lavabili x il prossimo nuovo nato,anch'io sono orientata verso i prefold e magari qualche pocket,li può cercando usati in Internet x risparmiare un po'.ho visto quelli di ohmamma molto belli,quelli di babynatura abbastanza economici anche nuovi e quelli di naturalmamma che potrei acquistare tramite gas.ho trovato buone offerte x bambino mio e pagù usati anche se non hanno nessuna tasca,insomma può decidendo.ti farò sapere.intanto grazie x i tuoi preziosi consigli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se può servire, io ho quasi tutti pocket metà nuovi e metà comprati usati e qualche pop-in, tra i pocket quelli con cui mi sono trovata meglio sono di "mammaecologica" e quando ho avuto un problema lei è stata gentilissima e mi ha sistemata in brevissimo tempo ( li presi su ebay e non sul negozio perchè più convenienti)

      Elimina
    2. grazie mille
      alla fine ho preso due kit usati ma mai usati della pagu, un po' di pocket usati ma messi bene babynatura (che però hanno le barre catturapipì in pul e non rivestite, speriamo bene) e dei sunny day nuovi di naturalmamma...sto riflettendo su altri due o tre acquisti per la notte...ma sono davvero indecisa

      Elimina
    3. grazie per i consigli.
      Al momento ho preso due kit usati ma non usati della Pagu, dei pocket babynatura usati ma in ottimo stato (solo che le barriere cattura pipi sono in pul e non rivestite, speriamo bene) e dei sunny day nuovi di naturalmamma.
      Ora sto pensando a un paio di acquisti per la notte...ma sono davvero indecisa

      Elimina
  6. eh sempre così, quando si prende la mano e la simpatia per i lavabili, se ne provano di tutti i gusti.. =)
    ma tu al primo figlio sapevi già che saresti arrivata a farne poi 6??
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, sei non me li aspettavo proprio... Però sapevo che non mi sarei fermata, infatti nel guardaroba della Sartina pochissimo rosa, i primi tempi: molto verde e giallo. Alcune cosine le uso ancora...

      Elimina
  7. ...ma che differenza c'è tra i prefold e i fitted? io ho i pop-in credo siano fitted. Devo ancora farmi una cultura. Anche se mi trovo benissimo.
    Di notte uso ancora quelli usa e getta perchè a volte non lo cambio (sono pigra...se SM ha fame me lo piazzo nel letto a ciucciare e ci riaddormentiamo così tutti e due...).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I fitted sono pannolini "formati", hanno la forma come un U&G, ma necessitano di una mutanda impermeabile. Io li ho sempre snobbati, perché costano di più. Però quelli Ohmama! mi hanno conquistata...

      Elimina
  8. Anche a casa nostra i pannolini lavabili sono la normalità ormai, e le bimbe già fantasticano su quali riusciremo a rimettere alla sorellina in arrivo, quando vedono in soffitta lo scatolone di quelli che abbiamo archiviato.
    Certo, che tenerezza la Polpetta... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò che una volta La Sartina, mentre compravo i primi per La Polpetta, mi ha chiesto se poteva averne uno anche lei (feceva la seconda elementare!!).

      Elimina
  9. che tesoro!!! anche Alice che ha solo 15 mesi saluta tutto ciò che buttiamo nel wc e se non butto subito il pannolino nel cestone mi sgrida!!! è proprio vero che ciò che è "normale" per loro lo decidiamo soltanto noi....

    RispondiElimina
  10. Ciao cristina, ma che bel blog!!! Ormai lo seguo da qualche mese e devo dirti che mi piace tantissimo!!!
    Mi chiamo Barbara e da poco sono mamma di una bimba e posso solo immaginare la gioia che ho provato con lei moltiplicata per 6!!!
    Anch'io uso i pannolini lavabili da quando la Gnoma aveva circa 1 mese e mi trovo benissimo pensa che i ciripà che uso sono quelli che mia suocera usava con mio marito!!!
    Oltre ai pannolini anch'io adoro portare la Gnoma e quando ero incinta ho fatto un po' di fasce porta-bebè e nononstante questo.... non ho resistito a farmene regalare una per il battesimo! Anche le fasce danno dipendenza....come i pannolini!
    Complimenti ancora per il blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Barbara! Come ti capisco. Io per il battesimo ne ho avute in regalo ben due. E non è che non ne avessi già...

      Elimina
  11. Risposte
    1. Che bello quando "bussi" alla mia porta, per ricordarmi che c'è ancora tutto il mondo, fuori!
      Grazie

      Elimina
    2. ...ecco, sì...sono la solita rompiscatole ;P

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...