venerdì 18 aprile 2014

Lettrice di me stessa


Oggi ho appena sperimentato qualcosa di completamente nuovo per me, qualcosa che definirei un attacco di "nostalgia da blogger".
In pratica, non appena finito di pubblicare l'ultimo post, mi sono fatta attrarre dai vari "suggerimenti" a piè di pagina, iniziando a rincorrere qua e là, tra i link, i racconti delle nostre storie passate.
Credo sia la prima volta che mi metto a rileggere i miei post (fatto salvo quello sulla ricetta dei waffel, che vado a ripescare ogni volta che li faccio, talmente pigra da non aver ancora ricopiato la ricetta!).
A partire dai post con l'albero, come quello qui a fianco, che sono i miei post più "filosofici", fino a quelli più brevi, che in poche battute delineano un prezioso momento vissuto insieme.
Accidenti! Credevo di aver scritto queste pagine per tutti quelli che hanno abbastanza pazienza per leggermi... ma non credevo che un giorno tra i miei lettori ci sarei stata pure io!
Sono addirittura tornata a leggere l'About me, rendendomi conto che è decisamente ora di dargli una svecchiata! Finito di scorrere quella breve presentazione ho alzato lo sguardo e La Sartina, ormai prossima ai tredici anni, mi si è mostrata per la ragazzina che è, facendomi vedere l'ultima news in fatto di smalti (si sta dipingendo sulle unghie delle fiamme guizzanti...).
Ma eravamo proprio noi? Sono io che racconto, rifletto, descrivo, mi commuovo? Ci sono frasi che, rileggendole, mi riportano indietro potentemente alle sensazioni provate mentre scrivevo, ai suoni, addirittura agli odori di quei giorni.
Mi chiedo, tra le altre cose, dove trovavo il tempo per essere così fedele... eppure La Streghetta era poco più grande dell'Elfo, quando ho cominciato a percorrere queste pagine. 
Per non parlare di tutti i commenti, di tutte le persone che mi hanno seguito (e, mi domando, dove saranno finite? che storie hanno vissuto?), vorrei poter riprendere uno per uno quei fili tirati, e lasciati in sospeso... 

Non mi ero mai soffermata sul fatto che queste pagine restano ferme, a disposizione, e qualcuno magari, disperso in qualche selva di link fortuiti, può capitare qui oggi e riprendere le nostre storie passate, come se accadessero in questo momento preciso. Il nostro albero sulla parete, le serate con le amiche della Sartina, le nostre creazioni , e soprattutto le nostre avventure più belle sono qui per tutti. E per noi.

Insomma, può essere che nei prossimi giorni io non scriva molto, sarò forse impegnata... a rileggere!




4 commenti:

  1. è sempre bello leggerti e....rileggerti! Sono contenta che sei tornata!

    RispondiElimina
  2. cara Cristina non sei l'unica che legge e rilegge le tue righe io spesso soprattutto quando mancano pagine nuove scorro quelle vecchie traggo inspirazione, penso rifletto e magari rido di qualche aneddoto .
    Chi scrive ha sempre una responsabilità nei lettori e nei confronti di se stessi perchè lascia nero su bianco tracce indelebili.
    Grazie quindi per queste parole e per tutte le altre con affetto Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco Chiara, hai proprio espresso quel che avevo nel cuore. Che grande responsabilità!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...