martedì 19 giugno 2012

Le mani in pasta

013Il consumo di farina della famiglia di Sìsonotuttimiei sta veleggiando intorno ai 10kg settimanali. La cifra fa un po’ paura, soprattutto facendo il calcolo per cui ciascuno consumerebbe più di un kg di farina la settimana. Poi ci ricordiamo che abbiamo invitato una decina di amiche, e quella sera abbiamo usato almeno 3kg di farina solo per pizza e focaccia.
E soprattutto ci rincuora il fatto che il “consumo” pro capite non si riferisce solo alla farina ingerita nelle varie preparazioni (tra l’altro, abbiamo notato anche che da quando sono iniziate le vacanze abbiamo mangiato pastasciutta una sola volta. Durante l’anno la media è decisamente più alta!).
Comunque, stamattina un buon chilo e mezzo di farina è finito nella pasta di sale. Meno male che compriamo ogni volta 12Kg di sale, così non rischiamo di rimanere senza…
030D’altra parte in casa abbiamo il condizionatore solo nel soggiorno (la sala-cucina), per cui in questi due giorni, in cui la temperatura interna sfiora allegramente i 30 gradi, io staziono stabilmente in questo ambiente (e Gru gradisce, vista l’allegria con cui lo sento muovere sempre più spesso). E l’allegro gruppo dei figli si “sacrifica” nel farmi compagnia. In pratica siamo tutti riuniti in una stanza, per la maggior parte della giornata….
Purtroppo si tratta della stanza che ospita l’unico schermo televisivo di casa, per cui la tentazione è enorme. Io cerco di “arginare” ad un solo DVD al giorno, ma spesso cedo e alla fine anche prima di cena concedo qualche momento (ma di solito non più di mezz’ora), almeno per calmare le piccole, che altrimenti mi impediscono di cucinare con tranquillità.
034Quando poi ci si mettono anche le partite di calcio (a parte l’Ingegnere, non ci sono grandi sportivi in famiglia, tranne appunto quando gioca l’Italia), va a finire che si passa anche la serata davanti allo schermo (io non so come facciano a guardare la partita in streaming, con tutto quel buffering che interrompe le azioni, ma loro si accontentano così!).
Stamattina era proprio necessario tamponare la richiesta prima ancora che si formulasse… Così La Sartina, che penso quest’estate sarà promossa sul campo ad “animatrice” delle sorelle, ha proposto: pasta di sale??
Io ero già in fase di impasto, voglio provare finalmente la pizza Gloria, per cui avevo rinfrescato la La Tina con questo preciso scopo. Perciò ho accolto volentieri la richiesta, frullato il sale necessario e preparato una bella “pagnotta” di pasta di sale.
015Ciascuno ne ha presa una parte, chi ha prodotto vere e proprie opere d’arte, chi ha semplicemente goduto della sensazione dell’impasto sulle mani (e sul volto, sulle braccia, sui piedi, sui vestiti…). Il più sofferente al momento è il mio pavimento (e anche io un po’ al pensiero di ripulire il tutto).
Ho comunque degli ottimi aiutanti: quest’anno anche i due maschi sono arruolati nell’apparecchiare-sparecchiare la tavola, e anche in queste occasioni stanno imparando ad essere di aiuto.
Infondo, tutto il caos è circoscritto ad una stanza, i vestiti si lavano e la farina con il Folletto si aspira in un attimo… Tra l’altro è un lavoro domestico che si contendono sempre tutti… finché dura!!!
017Quando poi vedo La Streghetta (anni due) andare a lavarsi da sola le mani, accorgersi di avere il pigiamo sporco e bagnato, toglierselo, andarsi a prendere una maglietta pulita dall’armadio (senza rivoluzionarne tutto il contenuto) e portarmela perché la aiuti ad indossarla (effettivamente il collo era un po’ strettino…), riesco a sorridere anche della farina “spalmata” sul divano (sono giorni e giorni che mi ripropongo di sfoderarlo e lavarlo, con il caldo di questi giorni forse è arrivato il momento giusto!!).

10 commenti:

  1. e bravissima pure la streghetta allora! Io ancora non riesco molto con la pasta di sale a passare il pomeriggio perchè Matteo tenta sempre di mangiarsela!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche le mie ogni volta vogliono assaggiarla, ma poi il sale è troppo e fa schifo!! Il tuo continua a metterla in bocca?

      Elimina
  2. Voglio la ricetta della pasta di sale! io la faccio con pari dosi di sale e farina. Ma non frullo il sale.
    Gianna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, anche io metto pari quantità di sale e farina. Ho letto che il sale frullato permette maggiore elasticità alla pasta, perciò lo passo prima in frullatore. Poi per l'acqua vado ad occhio, per avere un impasto morbido.
      Ciao Gianna!

      Elimina
  3. Anche la mia bimba adora la pasta di sale! Non lo avevo mai frulla, la prossima volta proverò :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Viene un po' meno "granulosa", per le piccole credo sia più adatta!

      Elimina
  4. Ciao, supermamma di STM. Io in questi gg col pancione e il caldo non riesco a combinare niente, figuriamoci al forno!comunque di pasta di sale ne abbiamo fatta quintali, aggiungevamo anche vinavil per renderla più elastica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi ricordo che un tempo usavo la colla da tappezziere, ma adesso chi ha tempo di pensarci??

      Elimina
  5. Ti ho linkata in un mio post, visto che l'idea l'avevo presa da te...
    Se vuoi dare un'occhiata:

    http://autumnin3.blogspot.it/2012/06/un-libro-e-la-nostra-interpretazione.html

    Buon fine settimana :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, che bel post! Buon fine settimana anche a te!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...